Il programma di Arte per la Liberta'

Svelato il programma completo della manifestazione!!!

Quest’estate fai un pieno di liberà: Arte per la libertà, il festival della creatività per i diritti umani

Sono ancora i dritti umani i protagonisti delle iniziative culturali che movimenteranno la primavera e l’estate delle province di Rovigo, Padova e Ferrara grazie alla rinnovata collaborazione tra “Voci per la Libertà – Una Canzone per Amnesty” a cura di Michele Lionello e “DeltArte – Il delta della creatività” a cura di Melania Ruggini. L’offerta, ricca e coerente con le anima di entrambe le realtà, si è resa possibile attraverso la collaborazione con numerosi enti, associazioni partner e i fondi messi a disposizione da  MiBACT, SIAE, nell’ambito dell’iniziativa “Sillumina – Copia privata per i giovani, per la cultura” e Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo attraverso il bando “CulturalMente Impresa”.

I due festival, nuovamente insieme, continuano la loro proposta artistica grazie al format Arte per la Libertà. Una formula vincente, che sostiene anche quest’anno i diritti umani attraverso l’arte, nelle sue molteplici forme. Gli eventi in programma spaziano dall’arte contemporanea alla musica, dal teatro al cinema, dalla fotografia alla danza, nella convinzione che queste forme artistiche siano il mezzo per eccellenza, una lingua universale per generare e mantenere una cultura dei diritti umani. A conferma del successo ottenuto l’anno scorso, questa edizione si caratterizza per essere approdata anche a Padova e Ferrara.

Per quanto riguarda l’arte contemporanea, anche quest’anno la street art si conferma la soluzione vincente proposta dalla curatrice Melania Ruggini per trasmettere importanti messaggi sui diritti umani alle scuole e alle comunità locali e per la rigenerazione urbana delle periferie. 

Dal frutto di alcuni laboratori didattici dal titolo “Arte per i diritti umani” stanno prendendo vita numerose opere urbane, nate dal coinvolgimento degli artisti di DeltArte e degli studenti delle scuole medie e superiori delle province di Padova e Rovigo, che si sentono artisti per un giorno, concorrendo alla realizzazione delle opere.  Nel Delta del Po, e ora anche nelle province di Padova e Ferrara,  sta dunque prendendo forma un vero e proprio museo diffuso dove poter scoprire le opere pubbliche di Tellas, Dem, Lucamaleonte, Hitnes, Melinda Sefcic e tanti, tanti altri. Tra gli street artist di quest’anno si segnalano Riccardo Buonafede, Gianluigi Zeni, Centocanesio, Zentequerente. 

Particolarissime, infine, le due cacce alla street art a Loreo e a Comacchio, rispettivamente l’8 e il 15 giugno, ad opera di Gian Luigi Zeni e Marco Mei. I due artisti under 35 coinvolgeranno le scuole della città per creare un percorso itinerante in cui ricercare i loro stencil; un progetto che racchiude il potere del gioco, della socializzazione, dell’educazione, della scoperta del territorio. Un modo inedito per accogliere i turisti nel proprio territorio, enfatizzando alcuni scorci e punti di interesse delle città proprio grazie alla street art. 

Oltre all’arte contemporanea tanti appuntamenti legati anche alla musica, al teatro, al cinema e alla danza con il clou del festival musicale Voci per la Libertà – Una Canzone per Amnesty a Rosolina Mare (RO) dal 19 al 22 luglio.

I numeri di questa edizione: 26 comuni, 10 laboratori didattici, 5 proiezioni, 10 opere di street art, 3 rappresentazioni teatrali, 4 reading, 2 crociere, 24 concerti, oltre 200 artisti. 

Tutto il programma dettagliato su

www.arteperlaliberta.com

www.vociperlaliberta.it

www.deltarte.com

arteperlaliberta