Una grande festa alla scuola media Bonifacio ha riunito giovani studenti, insegnanti e le loro famiglie. L’occasione è stata la presentazione delle attività svolte in base all’arricchimento dell’offerta formativa in questo anno scolastico, anch’esse riprese dopo tanto tempo.

Tanta l’emozione che si avvertiva tra tutti i presenti, sottolineata dalla dirigente Maria Rita Pasqualin: “La scuola è comunità”, si è augurata ed ha augurato a tutti che ”presto si torni alla normalità”. Le attività sono state svolte dagli allievi dell’istituto comprensivo Rovigo Uno, che comprende la scuola primaria Pascoli e la scuola secondaria di primo grado Bonifacio.

La dirigente ha ringraziato i sostenitori, che hanno reso possibile alcuni progetti come Melania Ruggini che ha rigenerato la scuola grazie alla street art, mediante il contributo del bando Aperto Scuola della Fondazione Banca del Monte di Rovigo. Il progetto si intitola “Pentagrammi a merenda” e ha coinvolto i ragazzi dell’indirizzo musicale coordinati dall’artista Giulegiu e da Melania.

La prima opera murale campeggia sull’Auditorium ed è dedicata all’importanza della lettura nella crescita e nella formazione.  Come ha detto la curatrice “la lettura è fondamentale per la crescita e la formazione dei piccoli e qui vediamo alcune delle letture per l’infanzia più famose, come Alice nel Paese delle meraviglie, Moby Dick, Il Piccolo Principe”.

L’altra opera murale si trova nella sala della musica ed è dedicata alla favola dei musicanti di Brema, metafora dell’importanza di questa disciplina nella formazione degli studenti.

Durante il progetto, svoltosi da febbraio ad aprile, gli alunni hanno potuto conoscere più da vicino i musicisti classici come Bach, Beethoven, Vivaldi, e soprattuto i personaggi delle loro opere; a corredo sono stati realizzati dei disegni e delle illustrazioni con Giulegiu, in mostra  nell’atrio della Bonifacio.

Il presidente della Fondazione Banca delMonte, Giorgio Lazzarini, si è complimentato per i risultati. Tante poi le esibizioni coreutiche e musicali degli allievi di entrambi gli istituti accorpati nel comprensivo Rovigo 1. Ha aperto le dimostrazioni un numero di hip hop, quindi si sono esibiti due cori e l’orchestra di violini della scuola media Bonifacio, sul tema di Vivaldi.