Oltre 60 alunni delle scuole medie 

insieme a Carolì 

creano l’opera “Amore Universo”

Comune di Loreo

E’ partita dal Comune di Loreo la decima edizione di “DeltArte- il delta della creatività”.

Grande festa, sabato mattina, per i 10 anni del festival itinerante che ha portato per primo la street art a Rovigo e provincia, colorando un po’ tutto il Polesine e raccontandosi nelle scuole. Insieme al sindaco Moreno Gasparini, all’assessore Sara Forzato, agli oltre 60 alunni dell’Istituto Comprensivo c’erano l’artista italo-argentina Carolì e lo staff di DeltArte, capeggiato dalla sua ideatrice Melania Ruggini.

 

Il primo evento di questa nuova edizione è dedicato all’amore universale e alla libertà di espressione, a partire dall’infanzia. Come ha sottolineato il primo cittadino: “In un clima così difficile, come quello della guerra, è fondamentale lanciare questo tipo di messaggi ai nostri ragazzi, per continuare a sperare”. L’assessore Forzato ha aggiunto che l’artista Carolì è stata fortemente voluta, per il suo stile così originale e la sua creatività.

Il Dirigente scolastico Veronese ha elogiato il festival che da anni continua a proporre tematiche molto belle e interessanti, come l’unicità di questa edizione, sensibilizzando in questo caso i ragazzi sul valore della propria individualità, che è una risorsa preziosa.

Come ha commentato la curatrice Ruggini: “Lo slogan della manifestazione “Blossom your unicity” Fai fiorire la tua unicità è un invito rivolto a tutti, per far fiorire la propria individualità, in tutti i settori e in ogni situazione, a partire dai sentimenti come l’amore, che deve essere libero. L’unicità che ci caratterizza è la nostra bandiera e la nostra principale risorsa”.

 

 

L’opera di Carolì è composta da tre cuori giganti e colorati, abitati dai bambini: in uno si vede una bambina che coccola la sua bambola; nel cuore centrale un bambino abbraccia il suo compagno di giochi, un ranocchio; nel terzo cuore due bimbe si tengono per mano e fanno baciare le loro bambole. “L’amore può essere liberamente espresso fin dalla tenera età- commenta l’artista, che con il suo stile giocoso, infantile e colorato lancia sempre messaggi di grande attualità.

 

Come sempre, il format dà ampio spazio ai laboratori didattici: sabato mattina, dalle ore 8.30 alle ore 11.00 si sono alternate le 4 classi dell’istituto comprensivo e hanno disegnato insieme a Carolì, completando l’opera urbana all’insegna della condivisione. I ragazzi hanno lasciato il proprio messaggio nei tre cuori, attraverso frasi, slogan, brevi pensieri dedicati all’amore, ognuno nella propria lingua.

 

 

 

Al taglio del nastro era presente anche l’azienda agricola La Galassa di Gavello che ha regalato ai partecipanti una gustosa merenda con i propri prodotti tipici, ossia le confetture e i succhi. Ogni confezione era accompagnata da una frase molto significativa:

 

“Le idee racchiuse in se stesse s’inaridiscono e si spengono. Solo se circolano e si mescolano, fanno vivere, si alimentano, le une con le altre e contribuiscono alla vita comune, cioè alla cultura”.