AndreaDodicianni@NoFramePortrait

Il giovanissimo artista Andrea Dodicianni alle prese con l’ultimo lavoro nel campo dell’arte contemporanea.
Il 9 agosto sarà ospite infatti  del prestigioso Museo di arte contemporanea Museion di Bolzano, per la presentazione ufficiale di “No frame Portrait” ossia “Ritratto senza cornice”.
Di cosa si tratta?
Ad aprile i cittadini di Bolzano non avranno potuto non notare una grande campagna pubblicitaria, in città e sui social network, nella quale si diceva che ai primi 50 che si sarebbero iscritti in un sito riportato, sarebbe stato regalato un ritratto, senza specificare altro. Di lì in seguito non se ne è più saputo nulla, fino ad oggi.
Andrea Dodicianni, artista ormai noto al pubblico dell’arte contemporanea per le sue performance sorprendenti e provocatorie, ha pubblicato dalla sua pagina Facebook un video che ne racconta il seguito, oltre a mettere con esso la firma su questa iniziativa denominata “No Frame Portrait”. 
Nel video si vedono queste 50 persone entrare in uno studio, non trovando davanti a loro un pittore, bensì l’artista con un pianoforte, il quale inizia a suonare un brano per ogni singola persona, lasciandosi ispirare soltanto dalle sensazioni che essa gli trasmette con lo sguardo e col linguaggio del corpo, senza nessun contatto verbale.

No Frame Portrait – Ritratto senza cornice

No Frame Portrait – Ritratto senza cornice

Publié par Andrea Dodicianni sur mardi 25 juillet 2017

Il video racconta quindi la sorpresa dei partecipanti e le loro reazioni con il fluire delle note: commozione, felicità, pianto e molte altre sfumature, che evidenziano ancora una volta come la musica sia davvero un linguaggio in grado di poter dialogare con tutti, ma allo stesso tempo raccontare il lato più intimo e personale di ognuno, indipendentemente dall’estrazione sociale, culturale o linguistica.
L’artista, che in passato si è laureato al conservatorio proprio in pianoforte, rilascia infine queste parole:
La musica è un linguaggio così potente, così universale, da riuscire a far comunicare due o più persone che non si conoscono, ma che, con questo mezzo, riescono ad incontrarsi anche solo per pochi minuti”.  
La performance verrà presentata al Passage del Museion di Bolzano mercoledì 9 agosto dalle 20:30. Per l’occasione l’artista realizzerà anche dieci ritratti live ai primi dieci che si iscriveranno alla e-mail riportata nell’evento di Facebook.
Biografia
Andrea Dodicianni è musicista e artista.
Nasce nel1989 a Rovigo. Inizia gli studi di pianoforte a 9 anni che lo portano alla laurea magistrale presso il Conservatorio A. Buzzolla di Adria; attualmente è laureando in Storia della Musica presso l’Università di Padova. Ha all’attivo due dischi, il primo “Canzoni al Buio” con all’interno un brano vincitore del premio di Amnesty International “Voci per la Libertà”, e il secondo ultimato a Los Angeles sotto la guida di Howie Weinberg (Nirvana, Metallica, Jeff Buckley, U2) e portato in tour nei principali festival italiani e con un lungo busking tour in Europa. 
La sua attività live conta più di 400 concerti tra le quali aperture a Modena City Ramblers, Omar Pedrini, Thegiornalisti e molti altri.
Artista poliedrico, ha coltivato parallelamente la sua carriera anche nell’arte contemporanea, caratterizzando il suo stile con performance spesso scioccanti e provocatorie.
Ich Liebe Angela, solo performance @ Adria (RO), gennaio 2016
The Weight of Words, performance for Arte per la libertà @ Rovigo, giugno 2017
No Frame Portrait, solo performance @ Bolzano, luglio 2017
Info
Link del video: https://www.facebook.com/AndreaDodicianni/videos/vb.352851544798048/1458110250938833/?type=2&theater&notif_t=feedback_reaction_generic&notif_id=1500970611116986
Link dell’evento: https://www.facebook.com/events/117971655427934/permalink/117971658761267/?notif_t=like&notif_id=1500971769210737


I commenti sono chiusi.